Il sito ufficiale

Scarica il Player per vedere le immagini.

RIMINI - CAMPIONATI MONDIALI DI DUATHLON

Scritto Mercoledì 29 Ottobre 2008 in News

 Dopo il debutto del 2001, Rimini ha ospitato nuovamente il Campionato del Mondo di Duathlon Classico, accogliendo oltre 1200 atleti…una cifra record per la manifestazione!Sabato ore 13.15… Partenza gara elite uomini… Tensione davvero alta… Ale è ben preparato, anche se la prima frazione è la vera incognita della gara… Correranno di sicuro forte, sul piede dei 3′ al km….E così è… I portoghesi Barruncho e Silva mettono la mettono subito giù dura, anche se il vento forte sul lungomare riminese porta gli atleti a correre a strappi…Il gruppo di testa di assottiglia, ma non troppo e tutti i migliori arrivano in T1 compatti!Salgono tutti in bici ed è subito bagarre…il belga Dereere cade a terra dopo un contatto con il compagno di nazionale Woesterborghs ed alla fine del primo giro sono in cinque in fuga: Barruncho, Silva, Amey, Woesterborghs e Aernouts…  Ale tira il gruppo degli inseguitori ma non sembra esserci grande collaborazione….La  testa della corsa perde i due portoghesi ed i tre rimasti, di comune accordo, arrivano in T2 per giocarsi le medaglie, avendo ormai un vantaggio di oltre 2 minuti sui diretti inseguitori…Ale non sembra averne, mentre Silva con una frazione maiuscola, avvicina Arnouts terzo al traguardo dietro a Woesterborghs ( poi squalificato per comportamento antisportivo assieme a Dereere) e Amey; il Capitano del TDSGRimini e della Nazionale chiude il mondiale al 16 posto, con la coscienza di aver fatto tutto per essere protagonista…Domenica ore 16.30: Partenza Team Relay….Come sempre una gara emozionante sia per la formula a staffetta che per la distanza supersprint su cui si svolge. Picco, Alessandri, Lambruschini questo l’ordine di partenza della prima squadra italiana. Alessio riesce a cambiare nelle prime posizione con i portoghesi a dettare il ritmo; Alessandro rispolvera il suo passato da pistaiolo e sfodera due frazione podistiche di primo ordine, cosegnando il testimone a Lambruschini in seconda posizione. Italia, Portogallo, Francia e Giappone….in quattro per tre medaglie: Ale e Silva escono per primi da T2, ma il portoghese dimostra di essere il più forte a piedi al momento e taglia per primo il traguardo…anche i francesci rientrano e per i nostri è bronzo….Con il mondiale di Rimini Ale ha dato il suo addio, dopo 10 anni, alla maglia azzurra……Un addio alla Bettini il suo….   

Scrivi un Commento